Orari di apertura

Lunedì
mattina: dalle 9:00 alle 12:30

Martedì /Mercoledì/ Giovedì
mattina: dalle 9.00 alle 12:30
pomeriggio: dalle 13:30 alle 16:30

Venerdì
mattina: dalle 9:00 alle 12:30

 

Dove Siamo

Corso Europa, 11
20122 - Milano (Mi)
C.F. e P.iva 06033990968
Tel. +39 02 7773111
Fax. +39 02 77731155
come raggiungerci...

Commissione Lavoro

Attività svolta e materie di studio

La Commissione Lavoro affronta le problematiche connesse al mondo del lavoro nell'ambito dei rapporti tra datori di lavoro, lavoratori e Istituzioni ed in relazione agli aspetti giuslavoristici.

_ _ _ _


4 dicembre 2015 - Inps - Sistema dei canali di presentazione delle domande di servizio, comunicazione elettronica e Confronto diretto


Vai al documento


25 novembre 2015 - Protocollo d'intesa Cndcec- Inail


Vai al documento

Relazione Convegno INPS del 21 ottobre 2015

Relazione Convegno INPS

23 ottobre 2015 - Oggetto: anomalia UniEmens

Tramite il consiglio Nazionale, la sede centrale Inps segnala che dal mese di competenza settembre 2015 nel software di controllo UniEmens potrebbe comparire un nuovo errore, legato alle denunce dei lavoratori con qualifica1 = T (Lavoratore in esodo ex art. 4 legge n. 92/2012).

Con messaggio n.4704 del 10.7.2015 sono state date indicazioni in merito. In pratica per la Qualifica1 = T (citata nell’ultimo paragrafo del messaggio) è obbligatorio ora indicare anche la Qualifica2 (full time, part time, ecc.).

Nel software comparirà il seguente errore:

 

* AnnoMeseDenuncia=2015-09 * CFAzienda=……

* CognomeNome=…… * Qualifica=T-- * TipoContribuzione=.. * TipoLavoratore=..

* Cod. Errore=1951 (166)

ERRORE BLOCCANTE:

Obbligatoria presenza di <Qualifica2> e assenza di <Qualifica3>


2 ottobre 2015

OGGETTO: COMUNICATO ATTIVAZIONE DELEGHE INDIRETTE INPS – altre gestioni
 
Si ricorda che la circolare 126/2013 ha introdotto l’obbligo dell’attivazione delle deleghe anche per la gestione separata dei collaboratori e dei professionisti (dal 2012 per artigiani e commercianti - rif msg. 18543 del 13/11/2012), attraverso questo percorso: www.inps.it – accedi ai servizi – per tipologia di utente – aziende consulenti e professionisti - Deleghe Indirette per artigiani, commercianti, committenti, associanti e professionisti. Occorre inserire il proprio PIN – selezionare la tipologia di intermediario e successivamente il ruolo.
 
Alla luce delle numerose segnalazioni ricevute in merito alla mancata attivazione delle deleghe, la commissione lavoro ha chiesto le conseguenze in caso di mancata attivazione delle deleghe entro il termine del 30/9/2015.
 
L’Inps Direzione Provinciale di Milano ci comunica che la Direzione regionale ha informato che la  scadenza del 30/9/2015 non è perentoria e la procedura deleghe committenti, una volta sistemate le anomalie, resterà aperta per un periodo sufficiente.
 
Ci è stato inoltre comunicato  che nel caso di inoltro denunce UniEmens “miste”,  il controllo della presenza di delega anche per la Gestione Separata è stato  momentaneamente rimosso fino alla sistemazione di tutte le anomalie, quindi, al momento, la delega sulla matricola DM basterà per inoltrare i flussi anche in presenza di denunce dei compensi collaboratori.
 
Vi consigliamo di verificare le vostre posizioni e di provvedere ad attivare le deleghe ove mancanti.

18 settembre 2015

Si invitano tutti i colleghi, anche coloro che non si occupano direttamente di Gestione delle Risorse Umane, ad aderire al Comitato Scientifico Gruppo ODCEC Area Lavoro. E’ importante che l’adesione dei colleghi sia numerosa, in modo da dare più peso alla nostra voce a livello istituzionale.

Inviate una mail a elena@elenacavallero.com  con i moduli qui allegati firmati e scansionati

DownloadModuli privacy ed adesione



18 settembre 2015 “Le nostre proposte formative per il 2015”


DownloadVai alla presentazione


7 Settembre 2015 - Inps Gestione Separata – Comunicazioni debitorie anno 2014

L’INPS Direzione provinciale di Area metropolitana di Milano segnala che sono presenti sul cassetto gestione separata committenti le comunicazioni relative alle situazioni debitorie dell’anno 2014.
 
Le aziende committenti e i loro intermediari (delegati) possono visualizzare le posizioni tramite il Cassetto committenti seguendo il percorso:
www.inps.it > tipologia di utenti > Cittadino oppure Azienda > “Cassetto previdenziale per Committenti della Gestione separata” > comunicazioni > Comunicazioni da leggere ed eventualmente procedere alla regolarizzazione della posizione debitoria.
 
Nel rinviare al contenuto del Messaggio pubblicato   n. 5548 del 4 settembre 2015 (allegato) relativo alla comunicazione debitoria alle  aziende committenti che per l’anno 2014 hanno denunciato  il pagamento di compensi ai soggetti iscritti alla Gestione separata di cui all’art. 2, comma 26 della legge 335/1995, l’Inps evidenzia che la comunicazione debitoria è propedeutica al passaggio alle fasi successive per il recupero del credito tramite l’emissione dell’Avviso di addebito.

DownloadVai al comunicato Inps

                                                           
Inps convegno del 21/10/2015 – richiesta quesiti

 
Il 21 Ottobre 2015 dalle ore 9,30 alle ore 12,30  si terrà il convegno “COMUNICAZIONI BIDIREZIONALI CON L’INPS – casi pratici”,  all’incontro sarà presente il Direttore dell’Area Metropolitana Milanese Dott. Antonio Maria Di Marco Pizzongolo e funzionari a disposizione per la risposta a quesiti. La partecipazione darà diritto a 3 crediti formativi in materia obbligatoria.
Vi invitiamo a partecipare numerosi e a trasmettere i vostri quesiti alla mail quesitiairelatori@odcec.mi.it  entro e non oltre il 21/09/2015, con il format allegato alla locandina del convegno.

DownloadVai alla locandina del Convegno

Oggetto: DURC ON LINE – POSIZIONI EDILIZIA

L’Inps – Direzione provinciale di Area metropolitana di Milano informa che sono pervenute nei giorni scorsi segnalazioni di problematiche relative al rilascio del DURC on line per posizioni legate all’edilizia .

Si rappresenta che l’indirizzamento della richiesta di Durc  on line al sistema delle Casse edili  avviene allo stato  per ogni codice fiscale  che abbia o abbia avuto l’attribuzione anche di un codice CSC relativo al settore edile.
Si comunica altresì che nei giorni scorsi  è stata implementata per la Cassa Edile la possibilità di chiudere l’istruttoria con l’esito “soggetto non tenuto all’iscrizione in Cassa Edile” permettendo una volta definita la procedura  di emettere un DURC di “ non competenza” del sistema paritetico.

Oggetto: INPS/INAIL – SPORTELLO UNICO – DURC ON LINE

L’INPS segnala il Messaggio della D.C. Entrate INPS n. 4580/2015, relativo all’utilizzo dello Sportello UNICO Previdenziale, per le sole fattispecie tassativamente previste.

Si allega il testo con in calce i relativi allegati.

DownloadVai al documento

Oggetto: preavvisi di irregolarità generati da procedura Durc on line

L’INPS segnala che, per alcune sedi,  le PEC con i preavvisi  di irregolarità invitano a regolarizzare inviando una mail all’indirizzo soggettocontribuente.nomesede.

Si  comunica che, a causa di un errore tecnico, già segnalato per gli interventi sulla procedura,  viene riportato un indirizzo mail non attivo, anziché l’ indirizzo mail attivato  per l’invio delle regolarizzazioni preavvisodiaccertamento.nomesede.it ad es. preavvisodiaccertamento.milanocorvetto@inps.it; preavvisodiaccertamento.milano@inps.it etc. in base alla sede che ha inviato il preavviso).

L’Istituto precisa che restano validi  e presidiati i canali indicati dal Protocollo sottoscritto.

Si è ritenuto  di segnalare comunque l’anomalia, in quanto il testo del preavviso, uguale per tutte le sedi Inps, invita per alcune strutture, a rispondere ad un indirizzo non più attivo.


Inps Consigli Pratici - Giugno 2015

Download Vai al documento


ESONERO CONTRIBUTIVO L. 190/2014 – CUMULO INCENTIVO ECONOMICO MOBILITA’

La circolare Inps 17 del 29/1/2015, ha precisato al punto 7 la compatibilità dell’esonero contributivo con il solo incentivo di natura economica art. 8, comma 4, della L. 223/91, pari al 50% dell’indennità mensile residua che sarebbe spettata al lavoratore.
A tale proposito si evidenzia che la richiesta del codice di autorizzazione 5Q  deve essere effettuata esclusivamente tramite richiesta di Contatti  attraverso il cassetto previdenziale con oggetto  ‘Assunzioni agevolate e sgravi - altre agevolazioni’.
Non deve essere utilizzata la procedura delle comunicazioni on line prevista solo per l’attribuzione automatica del codice di autorizzazione 5T (riduzione contributiva L. 223/91).
Infatti, il beneficio economico non verrà concesso in automatico ma dopo contatti da parte delle sedi con l’ufficio prestazioni di residenza del lavoratore. L’istituto provvederà tramite cassetto previdenziale a comunicare l’importo spettante.
Si precisa inoltre, in questa casistica di cumulo con l’esonero triennale, di non utilizzare un  tipo contribuzione diverso da 00.

                                                                       ******

INPS – TRASFERIMENTO SPORTELLO AGENZIA FLUSSI CONTRIBUTIVI

L’ INPS Direzione provinciale di Area metropolitana di Milano informa che a decorrere dal 27 aprile prossimo lo sportello dell’agenzia dei flussi contributivi (già servizi al soggetto contribuente) dell’INPS Direzione di area metropolitana di Milano, attualmente operativo in via Pola 9, sarà trasferito in piazza Missori 8/10 – 20122 Milano, presso cui sarà attivo dalla medesima data.

Rimane invariato l'orario di apertura al pubblico dalle h.8.30 alle h.12.30.


Le nostre proposte formative per il 2015


- vai alla presentazione

                                                               ******

ESONERO CONTRIBUTIVO L. 190/2014 – PRECISAZIONI OPERATIVE INPS
L’Inps con messaggio n. 1144 del 13/02/2015 ha precisato che i datori di lavoro aventi titolo all’esonero contributivo in oggetto inoltreranno all’Inps, prima della trasmissione della denuncia contributiva del primo mese in cui si intende esporre l’esonero medesimo, la richiesta di attribuzione del codice “6Y”, avente significato di “Esonero contributivo articolo unico, commi 118 e seguenti, legge n. 190/2014”.
Per consultare il documento clicca qui.

INPS: Indicazioni operative per l'unificazione delle matricole
L’Inps rende noto il differimento al 31 marzo 2014 del termine per la riunificazione delle matricole, al fine di permettere lo svolgimento delle operazioni di conguaglio previdenziale di fine anno solitamente effettuate con le dichiarazioni Uniemens di gennaio e febbraio dell’anno successivo a quello cui si riferiscono. Si ricorda che la circolare n. 80/2014, nel quadro dei criteri fissati con la circolare 172/2010, dispone l’unicità della posizione contributiva aziendale dei datori di lavoro che operano attraverso l’utilizzo di più matricole caratterizzate da obblighi contributivi analoghi. Non saranno concesse deroghe per la gestione di più matricole solo ai fini amministrativi.
L'Inps consiglia di effettuare la comunicazione di cessazione della matricola solo dopo la trasmissione dei modelli Uniemens relativi all’ultimo mese (ad esempio comunicazione nel mese di gennaio, con effetto 31.12.2014, dopo la trasmissione del flusso Uniemens relativo a dicembre).
Occorre precisare nelle note o tramite cassetto previdenziale, sia i codici di autorizzazione che vanno trasferiti alla nuova matricola, sia la scelta dei fondi interprofessionali, in quanto la voltura non avviene in automatico.
Nel flusso Uniemens occorre indicare sia il tipo assunzione che il tipo cessazione con il valore 2 ‘Variazioni aziendali che comportano la presa in carico del lavoratore su una diversa matricola, nell'ambito dello stesso soggetto giuridico’.

Per consultare la comunicazione dell'Inps, clicca qui

 

Evento INPS del 28 novembre:

 

"Crisi Dell’impresa, Procedure Concorsuali E Ruolo Dell’ente Previdenziale"
La Responsabilità Sociale


Download Per consultare il programma completo, clicca qui.

Download Per consultare le slides del convegno clicca qui





Codice Ateco 2007

L'Inps ha fornito la tabella dei codici Ateco 2007 in base ai quali l'Istituto valuta l'iscrivibilità alla gestione commercianti, fatta salva ogni valutazione e puntuale verifica della concreta attività svolta (come ad esempio per le attività di elaborazione dati - Messaggio 018413 del 13/11/2013 che per comodità si riallega)

Download Clicca qui

Download Clicca qui

Emens ed Uniemens: da novembre l'Inps comunicherà gli errori da correggere

Emens ed Uniemens: da novembre l'Inps comunicherà gli errori da correggere L'Inps, con una comunicazione del Direttore Area Metropolitana Antonio Maria Di Marco Pizzongolo,si è impegnata alla normalizzazione degli Emens e Uniemens errati, la cui mancata definizione impedisce la corretta implementazione degli conti assicurativi dei lavoratori dipendenti delle aziende. Dai primi giorni di novembre l'Inps provvederà ad inviare, tramite Cassetto Previdenziale, gli elenchi degli errori da rettificare e una legenda con la decodifica dei medesimi.

Gli invii proseguiranno con diversa cadenza, fino alla fine del mese di gennaio.
L’Inps ha messo a disposizione i seguenti documenti che potrete visionare cliccando sul relativo link :
- la legenda di decodifica di TUTTI i CODICI DI ERRORE, con breve descrizione del loro significato e con alcune esemplificazioni in merito alle modalità di correzione
- un esempio di comunicazione del 'NUMERO GIORNI RETRIBUITI' errato
- un esempio di comunicazione del ‘'NUMERO DI SETTIMANE UTILI' errato

“INPS: Cassetto previdenziale – Segnalazione anomalia 08/2014

Informiamo i colleghi interessati che è presente sul cassetto previdenziale di tutte le aziende l’irregolarità SEMAFORO ROSSO per DM10 non trasmesso relativo al mese di agosto 2014 pur in presenza di UNIEMENS regolarmente inviato.

Si tratta di un’anomalia di sistema.

Le sedi si sono già attivate per la risoluzione del problema e invitano a non mandare alcun contatto in merito a tale problematica.”

Nuovo Protocollo d'intesa Odcec-Inps per rendere più rapide le comunicazioni

Per consultare il protocollo Odcec Milano- Inps, clicca qui.

“Con riferimento al Protocollo, sottoscritto in  data 20 ottobre, si comunica che, a seguito di mutamenti organizzativi intervenuti presso la Direzione provinciale di area metropolitana di Milano, si è reso necessario sostituire gli indirizzi di posta elettronica dei referenti individuati al punto 2.3 dell’allegato 1 al protocollo.
Si pubblica pertanto il testo dell’allegato 1 aggiornato con tali modifiche tecniche per la diffusione presso gli iscritti all’Ordine.
Si coglie l’occasione per rappresentare che, in base al nuovo assetto organizzativo dell’INPS di Milano, è variata la denominazione di alcune agenzie complesse e precisamente:
- l’agenzia complessa di Milano Missori ha assunto la denominazione di Milano Centro;
- l’agenzia complessa di Milano Fiori ha assunto la denominazione di Milano Sud;
- l’agenzia complessa di Milano Corvetto ha assunto la denominazione di Milano Est.
Nulla è variato per il momento relativamente alle caselle di posta elettronica indicate nell’allegato 1 che mantengono il precedente nome sede.”

Per consultare il Sistema dei canali di presentazione delle domande di servizio, comunicazione elettronica e confronto diretto,clicca qui

 

 

INPS – annullamento delle Pec con preavviso di Durc e sospensione recupero crediti.

Si allega  il messaggio Inps n. 5828 del 4/7/2014 con il quale l’istituto comunica che procederà con l’annullamento degli inviti a regolarizzare ai fini del Durc interno emessi a giugno e con la sospensione del recupero crediti per le note di rettifica non sanate fino a settembre.
Ciò al fine del completamento delle elaborazioni preliminari alla definizione della posizione aziendale, in quanto allo stato attuale gli archivi non risultano allineati.
Prendendo atto dell’impegno dell’istituto, si segnala tuttavia che gli annullamenti degli avvisi trasmessi a mezzo Pec, si rilevano unicamente dal cassetto previdenziale, con l’aggiornamento della posizione aziendale, senza comunicazione ufficiale da parte dell’Istituto a mezzo Pec. Questa criticità è già stata segnalata all’Istituto.
Il messaggio contiene anche la sottolineatura che il singolo operatore Inps può intervenire con la forzatura sul semaforo rosso con lucchetto chiuso nei casi in cui ravvisi la mancata lettura da parte della procedura dell’avvenuta regolarizzazione aziendale.
Si consiglia pertanto lo stretto monitoraggio delle posizioni e le puntuali richieste per il tramite del cassetto previdenziale.
Questo è un primo segnale di impegno da parte dell’Istituto, anche a fronte delle richieste avanzate durante il tavolo tecnico tenutosi a Roma con i rappresentanti del Gruppo ODCEC Area Lavoro.

Download Vai al documento

 ******

Nuovo sistema di comunicazione Inps in vigore dal 01/07/2014 

Download Vai al documento

 ******

Comunicazione INPS - Prorogati i preavvisi telematici di DURC interno negativo

Download Vai al documento

******

Procedura semplificata per il rilascio dei duplicati dei CUD

Download Vai al documento

******

Gestione separata: validare le deleghe dei clienti entro il 31 marzo  

E' stato spostato al 31 marzo il termine per inserire e validare le deleghe per la Gestione separata dei clienti senza personale dipendente (per le aziende con dipendenti la delega unica viene considerata valida anche per la Gestione separata).
Oltre tale data l'INPS comunica che, in assenza di delega, non sarà più possibile accedere ai servizi telematici per conto delle aziende clienti.
Invitiamo pertanto a controllare che tutte le aziende clienti per le quali si opera in qualità di intermediari siano in delega, o, diversamente, a provvedere entro i termini indicati.
Per i professionisti abilitati le deleghe devono essere inserite nella sezione “ Deleghe indirette per artigiani, commercianti, committenti, associanti e professionisti”, tra i servizi per Aziende, consulenti e professionisti, con accesso mediante proprio Pin e procedere come segue:
- Selezionare ‘Crea delega’. Nel riepilogo situazione deleghe selezionare in caso di diverse gestioni la gestione per la quale si opera come intermediari
- Compilare i dati delegante e delegato.
- Dopo aver ricevuto la delega firmata in originale dal cliente, nella sezione del menu “Gestione deleghe’, selezionare le deleghe inserite e la voce Valida deleghe selezionate.

Download Per consultare la circolare INPS 126 del 07/08/2013, clicca qui.

Download Per consultare il messaggio INPS 1403 del 24/01/2014, clicca qui.


******


“Le nostre proposte formative per il 2014”

Download vai alla presentazione

QUESTIONARIO- INDAGINE sul Vademecum Operativo comportamentale realizzato con l'INPS

Download Questionario

******

Prorogata al 30 Luglio la scadenza per aggiornare la registrazione sul sito INAIL dei Consulenti del Lavoro OLD

Dal 30 luglio 2013 a tutti coloro che risultano ancora profilati nel sito INAIL come "Consulente del lavoro old" sara' inibito l'utilizzo dei servizi telematici.

La Direzione Centrale disabiliterà, infatti, le utenze che non hanno provveduto alla nuova registrazione, quindi da agosto non sarà assicurato il trasferimento automatico delle aziende attualmente in delega.
Entro e non oltre il 30/07/2013 occorre dunque a fare richiesta di una nuova abilitazione in uno dei seguenti gruppi di utenti: TRIBUTARISTA, REVISORE E ALTRO PROFESSIONISTA PER IMPRESE SENZA DIPENDENTI oppure COMMERCIALISTA ED ESPERTO CONTABILE.
La procedura di migrazione verrà effettuata direttamente dall'Inail, entro 24 ore dalla ricezione della richiesta su apposita modulistica scaricabile nel sito INAIL al seguente indirizzo http://www.inail.it/internet/default/Modulistica/AbilitazioneaiServizionline/index.html. La domanda puo' essere presentata presso gli uffici Inail o trasmessa anche a mezzo Pec (allegando in tal caso un documento di identita'). Gli indirizzi Pec degli uffici competenti sono reperibili al seguente indirizzo http://www.inail.it/internet/default/Contatti/SediINAILePEC/index.html

Download Per visualizzare la comunicazione operativa elaborata dalla nostra Commissione Lavoro , clicca qui.

 

                                                              ******

DAL PRIMO GIUGNO NUOVI ADEMPIMENTI OBBLICATORI IN TEMA DI SICUREZZA SUL LAVORO PER GLI STUDI PROFESSIONALI

 
Si segnala a tutti i colleghi che dal primo giugno 2013 è stato esteso alle imprese e ai professionisti che occupano fino a 10 lavoratori  l’obbligo di redazione del DVR ai sensi del D. Lgs. 81/2008. Non sarà più sufficiente, pertanto, l’autocertificazione del rischio, ma dovrà essere predisposto il vero e proprio Documento di Valutazione del Rischio.
In allegato si trova un sintetico riepilogo degli adempimenti previsti per gli studi professionali. Per ulteriori approfondimenti si può fare riferimento alle slide pubblicate sul  nostro sito relative al convegno “La Sicurezza sul Lavoro negli studi professionali” tenutosi il 29 Marzo 2013 e organizzato dalla Commissione Lavoro del nostro Ordine.
Al fine di agevolare l’approccio dei colleghi alla normativa sulla sicurezza, l’Ordine, con il supporto della Commissione Lavoro, sta attuando un progetto di ausilio ai colleghi sia per quanto attiene alla fase di “autovalutazione” dei rischi negli studi professionali sia per quanto attiene agli obblighi formativi previsti dalla norma citata. La piena operatività del progetto è prevista per il mese di ottobre 2013.

 Per consultare il riepilogo degli adempimenti, clicca qui

 

Download La sicurezza sul lavoro per gli studi professionali indice generale

Download La sicurezza sul lavoro per gli studi professionali indice speciale


QUESTIONARIO INPS

Al fine di  migliorare ulteriormente la collaborazione con l'Inps, la Commissione Lavoro ha ritenuto  necessario monitorare lo stato dei rapporti tra l’Istituto stesso e i professionisti iscritti all’Ordine mediante la realizzazione del questionario di seguito riportato.
Potento contare su un buon numero di risposte si potrà fornire all’INPS un quadro delle problematiche, piccole o grandi che siano, che si ritiene utile risolvere. Tutti i colleghi sono pertanto invitati a rispondere.

Il questionario, una volta compilato, va scansionato ed  inviato all'indirizzo email: inps@odcec.mi.it

Download Questionario

 

*******************************

Osservatorio lavoro

 

 

Le proposte del Gruppo ODCEC Area lavoro per la modifica del cosidetto Job Act
E' disponibile, di seguito, il resoconto della VI Assemblea del Gruppo Odcec Area Lavoro tenutasi il 28 marzo 2014 presso la sede ODCEC di Milano. Inoltre, si può consultare il documento contenente proposte di modifica del decreto legge n. 34/2014 (Job Act) in scadenza di conversione il prossimo 20 maggio, che è stato consegnato al Presidente della Commissione Lavoro della Camera dei deputati e alla segreteria del Sottosegretario al Ministero del Lavoro.
Per consultare il resoconto dell'Assemblea, clicca qui.

Per consultare il documento inviato alla Camera dei deputati clicca qui.

******

Quaderno 55

Quaderno 54 N. 55 - Gli obblighi di sicurezza nei luoghi di lavoro 

Il tema della sicurezza nei luoghi di lavoro è di sempre maggiore attualità e coinvolge tutte le aziende, anche quelle di piccolissime dimensioni, che occupino a qualunque titolo dei lavoratori, siano essi semplici...

A chi rivolgersi per

Segreteria Commissioni

Micaela Ventola
commissioni@odcec.mi.it
Tel 02-77731120
Fax 02-77731156

Componenti

  • MICHELE PIROTTA
    (Delegato)
  • MARIA LUISA DE CIA
    (Presidente)

Calendario attività

dicembre
lunmarmergiovensabdom
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Il Commerci@lista


In questa sezione sono disponibili per la consultazione le edizioni della  rivista Il Commerci@lista Lavoro e Previdenza.